L’équipe di Pastorale Giovanile Vocazionale di Caltagirone composta da due sacerdoti, una religiosa, un seminarista e cinque giovani.
Essa è il cuore e il cervello della Pastorale Giovanile Diocesana.
La Pastorale Giovanile Diocesana rispetta e apprezza i vari carismi presenti in diocesi, non sopprime le varie iniziative delle altre realtà ma ha come primario obiettivo la comunione e il coordinamento delle varie realtà, associazioni e movimenti giovanili. Nella ricorrenza dei 450 anni dell’apparizione della Vergine Maria del Ponte a Caltagirone si è realizzato un sussidio estivo dal titolo Mysterious, I custodi della fonte, coordinati dal vice-direttore don Raffaele Novello, due formatori ANSPI Silvia Bortolotti e Rosa Angela Silletti, e collaboratori da alcuni giovani ed educatori della diocesi, Enza Guttadauro, Diego Ilardi, Francesco Petronaci, Giovanna Piccolo, Noemi Grosso, Giuliana Larocca, Giuseppe Foti,


 

 

 

Giuseppina Di Liberto, Giovanni Tambone, Laura Arena, Suor Paola Di Fazio, Suor Rosalia Bonanno, Valentina Purpari, Roberta Bognandi, Nunzia Blangiardi, Lucia Caminito, Nicolò Vaccaro, Martina Novello, Francesca Peron, Gabriele Cappellano, Giulia Messina, Noemi Di Nora; Gruppo Giovani Militello, Gruppo Giovanissimi Mineo, Oratorio Madonna della Via.Tutto è stato svolto attraverso degli incontri online, per la possibilità di partecipare. Un Sussidio progettato online. Un Sussidio nato dalla voglia dei giovani di donare uno strumento alla diocesi; un sussidio nato nelle case, negli ambienti vissuti quotidianamente.
Il Sussidio potrà essere per la chiesa calatina quel segno tangibile di comunione, vissuto e realizzato dai giovani.